I Mosaici del Foro Italico

Nella città di Roma il Foro Italico è rinomato per i suoi magnifici mosaici che decorano vari edifici e pavimenti. I mosaici rappresentano scene mitologiche, sportive e storiche, creando un’atmosfera di grande bellezza e importanza culturale. Alcuni dei mosaici più famosi includono quelli del Palazzo dei Congressi e il Palazzo delle Federazioni Sportive Internazionali.

Realizzati principalmente durante il regime fascista dal 1930 al 1940, sono stati commissionati per decorare il complesso sportivo che fu progettato dall’architetto Enrico Del Debbio e dallo scultore Raffaele De Vico.

I mosaici vennero principalmente realizzati da un gruppo di artisti e artigiani dell’epoca, tuttavia il lavoro di molte mani contribuì alla loro creazione.

Per i disegni vennero incaricati artisti del calibro di Angelo Canevari, Achille Capizzano, Giulio Rosso  e Gino Severini, famosi esponenti  della corrente Futurista italiana.

Nella costruzione furono coinvolti più di duecento allievi provenienti dalla famosa scuola di mosaico di Spilimbergo del Friuli che impiegarono sei anni per rivestire a mosaico una superficie complessiva di 10.000 mq.

Ricordiamo  che il prestigioso Istituto di Spilimbergo menziona ancora oggi la paternità di quest’opera.

Nell’arco  degli anni però alcuni di questi splendidi mosaici si sono danneggiati, e sono state diverse le operazioni di restauro e manutenzione in questi sessant’anni per sanare  le parti danneggiate.

Gli ultimi interventi risalgono a dieci anni fa, purtroppo si notano ancora dei sollevamenti in corrispondenza delle giunture di separazione tra i riquadri già restaurati. Sembrerebbe sia stata adoperata una malta sbagliata, non prendendo in considerazione  la naturale dilatazione da escursione termica.

Possiamo comunque ammirare questi mosaici che adornano gli edifici del complesso sportivo che mostrano un mix di idealizzazione estetica e propaganda politica, celebrando il potere e la grandezza dell’Italia fascista.

Oggi sono apprezzati sia per il loro valore artistico che per il loro significato storico.

Hanno inoltre come temi la Nascita di Roma e l’Impero, le Battaglie nel Mediterraneo, riprendendo  figure classiche, immagini mitologiche e simboliche, che mirano a stabilire una continuità storica con l’antica Roma.

Sono una testimonianza straordinaria dell’arte e della storia romana, e tutt’oggi attraggono visitatori da tutto il mondo.